Martedì 26 Settembre 2017

A seguito delle molteplici novità normative in punto di Processo Telematico, sempre più frequente è la richiesta di formule per attestare la conformità degli atti e documenti, nelle varie ipotesi previste dal Legislatore. Riporto, pertanto, alcune formule base, adattabili alle circostanze. Ringrazio l’Avv. Luca Sileni da cui ho mutuato una delle elaborazioni. Ovviamente, la dichiarazione dei dati del procedimento presente nella formula numero 4 è solo eventuale, imponendosi qualora si tratti di atto in procedimento già pendente (es. l’ordinanza che ammette l’interrogatorio formale del contumace ex art. 292 cpc) e deve essere apposta anche nella formula numero 5, se ne ricorrono i presupposti. Si tenga presente che a seguito dell’entrata in vigore del DPCM 13.11.2014 può essere necessario apporre l’impronta informatica e il riferimento temporale: a tal fine, consiglio l’app del Collega Claudio Di Stasio reperibile al seguente link: http://apps.dirittopratico.it/

Si tenga altresì presente che ora dal fascicolo telematico è possibile scaricare i duplicati informatici e la relativa impronta.

  1. Attestazione di conformità ex art. 9, co. 1bis, L. 53/1994

Io sottoscritto Avv. Francesco Minazzi, nell’interesse e quale difensore di PARTE nel procedimento RG NUM presso il Tribunale di L’Aquila, attesto, ai sensi degli artt. 9, co. 1bis, e 6, co. 1, Legge 53/1994, e dell’art. 23, comma 1, D. Lgs. 82/2005, che:

  • Il messaggio di posta elettronica certificata “Notificazione ai sensi della legge n. 53 del 1994 – OGGETTO”;
  • La ATTO ad esso allegata;
  • La relazione di notifica ad esso allegata;
  • Le ricevute di accettazione e consegna del suddetto messaggio.

Dal sottoscritto uniti in unico plico e collazionati, sono copie analogiche cartacee conformi agli originali informatici da cui sono estratte.

L’Aquila li

Avv. Francesco Minazzi

  1. Attestazione di conformità ex art. 16bisDL 179/2012 copia cartacea

L’Avv. Francesco Minazzi, del Foro di L’Aquila, nella sua qualità di procuratore e difensore di PARTE (nome, cognome o denominazione della parte assistita), dichiara ai sensi dell’art. 16 bis, comma 9 bis, D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, che la presente copia analogica cartacea di ATTO PROCESSUALE DI PARTE (descrizione dell’atto), – PROVVEDIMENTO N. (descrizione provvedimento), nel procedimento pendente presso il Tribunale di , RGAC n. , estratta con modalità telematiche dal fascicolo informatico, è conforme al corrispondente atto depositato nel medesimo fascicolo informatico.

Avv. Francesco Minazzi

  1. Attestazione di conformità ex art. 16bisDL 179/2012 copia informatica

L’Avv. Francesco Minazzi, del Foro di L’Aquila, nella sua qualità di procuratore e difensore di PARTE (nome, cognome o denominazione della parte assistita), dichiara ai sensi dell’art. 16 bis, comma 9 bis, D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, che la presente copia informatica di ATTO PROCESSUALE DI PARTE (descrizione dell’atto), – PROVVEDIMENTO N. (descrizione provvedimento), nel procedimento pendente presso il Tribunale di , RGAC n. , estratta con modalità telematiche dal fascicolo informatico, è conforme al corrispondente atto depositato nel medesimo fascicolo informatico.

Avv. Francesco Minazzi

  1. Modello relata di notifica via PEC con asseverazione di copia informatica di atto cartaceo

RELATA DI NOTIFICAZIONE

effettuata a mezzo PEC ai sensi dell’art. 3 bis L. 53/94

Io sottoscritto Avv. Francesco Minazzi, CF …, iscritto all’albo degli Avvocati presso l’Ordine degli Avvocati di L’Aquila, in ragione del disposto della L. 53/94 e ss.mm., quale difensore della [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE, CODICE FISCALE DELLA PARTE DIFESA DALL’AVVOCATO NOTIFICATORE], mediante messaggio inviato dalla PEC mittente [INSERIRE PEC MITTENTE] iscritta al Registro Generale degli Indirizzi Elettronici (ReGIndE),

NOTIFICO

l’allegato atto [BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTO] a [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE DEL DESTINATARIO] all’indirizzo di posta elettronica [INDIRIZZO PEC DI DESTINAZIONE] estratto da [INSERIRE L’ELENCO PUBBLICO DI ESTRAZIONE].

DICHIARO

che la presente notifica viene effettuata in relazione al procedimento pendente avanti al Tribunale di [TRIBUNALE AVANTI AL QUALE PENDE IL PROCEDIMENTO RELATIVO ALLA NOTIFICA – SEZIONE – GIUDICE – RG DEL PROCEDIMENTO E ANNO]

ATTESTO

ai sensi e per gli effetti del combinato disposto degli artt. 3-bis, comma 2, e 6, comma 1, della L. 53/94 e dell’art. 22, comma 2, del Decreto Legislativo 7 marzo 2005, n. 82 che l’atto notificato è copia informatica conforme all’originale [DESCRIZIONE BREVE] da cui è stata estratta.

  1. Modello relata di notifica via PEC con asseverazione di copia informatica scaricata dal fascicolo telematico

RELATA DI NOTIFICAZIONE

effettuata a mezzo PEC ai sensi dell’art. 3 bis L. 53/94

Io sottoscritto Avv. Francesco Minazzi, CF …, iscritto all’albo degli Avvocati presso l’Ordine degli Avvocati di L’Aquila, in ragione del disposto della L. 53/94 e ss.mm., quale difensore della [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE, CODICE FISCALE DELLA PARTE DIFESA DALL’AVVOCATO NOTIFICATORE], mediante messaggio inviato dalla PEC mittente [INSERIRE PEC MITTENTE] iscritta al Registro Generale degli Indirizzi Elettronici (ReGIndE),

NOTIFICO

l’allegato atto [BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTO] a [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE DEL DESTINATARIO] all’indirizzo di posta elettronica [INDIRIZZO PEC DI DESTINAZIONE] estratto da [INSERIRE L’ELENCO PUBBLICO DI ESTRAZIONE].

DICHIARO

che la presente notifica viene effettuata in relazione al procedimento pendente avanti al Tribunale di [TRIBUNALE AVANTI AL QUALE PENDE IL PROCEDIMENTO RELATIVO ALLA NOTIFICA – SEZIONE – GIUDICE – RG DEL PROCEDIMENTO E ANNO]

ATTESTO

ai sensi dell’art. 16 bis, comma 9 bis, D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, che la presente copia informatica di ATTO PROCESSUALE DI PARTE (descrizione dell’atto), – PROVVEDIMENTO N. (descrizione provvedimento), nel procedimento pendente presso il Tribunale di , RGAC n. , estratta con modalità telematiche dal fascicolo informatico, è conforme al corrispondente atto depositato nel medesimo fascicolo informatico.

  1. Modello relata di notifica via PEC senza asseverazione

RELATA DI NOTIFICAZIONE

effettuata a mezzo PEC ai sensi dell’art. 3 bis L. 53/94

Io sottoscritto Avv. Francesco Minazzi, CF …, iscritto all’albo degli Avvocati presso l’Ordine degli Avvocati di L’Aquila, in ragione del disposto della L. 53/94 e ss.mm., quale difensore della [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE, CODICE FISCALE DELLA PARTE DIFESA DALL’AVVOCATO NOTIFICATORE], mediante messaggio inviato dalla PEC mittente [INSERIRE PEC MITTENTE] iscritta al Registro Generale degli Indirizzi Elettronici (ReGIndE),

NOTIFICO

l’allegato atto [BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTO] a [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE DEL DESTINATARIO] all’indirizzo di posta elettronica [INDIRIZZO PEC DI DESTINAZIONE] estratto da [INSERIRE L’ELENCO PUBBLICO DI ESTRAZIONE].

  1. Attestazione di conformità ex art. 18, DL 132/2014

Io sottoscritto Avv. Francesco Minazzi, in qualità di difensore del creditore pignorante Sig Tizio, nell’instaurando procedimento esecutivo,

DICHIARO

ai sensi dell’art. 18, D.L 132/2014, che le presenti copie informatiche del verbale di pignoramento, del titolo esecutivo e del precetto, trasmesse telematicamente all’Ufficio Giudiziario, sono conformi agli originali da cui sono estratte.

L’Aquila li

Avv. Francesco Minazzi

7. ESEMPIO DI RELATA DI NOTIFICA DI DUPLICATO INFORMATICO

RELATA DI NOTIFICAZIONE

effettuata a mezzo PEC ai sensi dell’art. 3 bis L. 53/94

Io sottoscritto Avv. Francesco Minazzi, CF …, iscritto all’albo degli Avvocati presso l’Ordine degli Avvocati di L’Aquila, in ragione del disposto della L. 53/94 e ss.mm., quale difensore della [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE, CODICE FISCALE DELLA PARTE DIFESA DALL’AVVOCATO NOTIFICATORE], mediante messaggio inviato dalla PEC mittente [INSERIRE PEC MITTENTE] iscritta al Registro Generale degli Indirizzi Elettronici (ReGIndE),

NOTIFICO

l’allegato duplicato informatico dell’atto [BREVE DESCRIZIONE DELL’ATTO], di cui per opportuna conoscenza si indica la seguente impronta informatica calcolata con algoritmo MD5 (oppure SHA256) [INSERIRE IMPRONTA CALCOLATA] a [NOME, COGNOME, DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE DEL DESTINATARIO] all’indirizzo di posta elettronica [INDIRIZZO PEC DI DESTINAZIONE] estratto da [INSERIRE L’ELENCO PUBBLICO DI ESTRAZIONE].

DICHIARO

che la presente notifica viene effettuata in relazione al procedimento pendente avanti al Tribunale di [TRIBUNALE AVANTI AL QUALE PENDE IL PROCEDIMENTO RELATIVO ALLA NOTIFICA – SEZIONE – GIUDICE – RG DEL PROCEDIMENTO E ANNO].

L’Aquila li

Avv. Francesco Minazzi

Avv. Francesco Minazzi - Link all'articolo originale

Questo sito utilizza i cookies per migliorare le funzioni ed i servizi offerti agli utenti. Clicca su ACCETTO per consentire l'acquisizione dei cookies (l'operazione verrà memorizzata sul tuo browser finchè non provvederai all'eliminazione dei dati). Cliccare sul tasto a destra per ulteriori informazioni sui cookies e sulla policy della privacy applicata su questo sito.

  Accetto i cookies provenienti da questo sito